Un diciannovenne di Noto, in provincia di Siracusa, è stato denunciato dalla polizia per istigazione a delinquere, minacce e diffamazione, aggravati dalla diffusione per via telematica nei confronti del giornalista Paolo Borrometi.

L’indagine è scattata il 1 dicembre dopo che una persona che non vive in provincia di Siracusa, che ancora deve essere identificata, ha pubblicato un post di intimidazione nei confronti del giornalista. A quel punto è iniziata un’accesa discussione con commenti continui: “dignità non è fare la spia”, “questi tipi si devono buttare giù”, “andiamolo a prendere per dargli lezione”.

Tra questi anche il ragazzo di 19 anni che è stato subito identificato e denunciato dagli agenti del commissariato. Le indagini continuano anche in altre provincie per individuare gli altri partecipanti alla discussione.