Dopo le parole, la città di Augusta con in testa il sindaco Cettina Di Pietro, ha deciso di dimostrare con un’azione concreta, il proprio dissenso per la scelta del ministro Delrio di assegnare a Catania la sede dell’autorità portuale della Sicilia orientale.

Venerdì 10 febbraio alle ore 16 partirà un corteo che dalla Porta Spagnola arriverà fino in Piazza Duomo. Decisione presa dopo una riunione che si è tenuta al Comune di Augusta, a cui hanno partecipato, oltre all’amministrazione, le sigle sindacali e le associazioni di settore.

Proprio il sindaco megarese, attraverso la sua pagina facebook ha invitato “tutta la cittadinanza di Augusta e delle città della provincia a partecipare per dare un segnale forte e inequivocabile a chi ha scelto di sovvertire la legge a danno della città di Augusta e dell’economia del territorio”.

Riferimento chiarissimo al presidente della regione, Rosario Crocetta, nelle ultime settimane attaccato più volte dal primo cittadino megarese e dal M5S che amministra la città di Augusta.